Pur riconoscendo il valore educativo dei momenti di festa associati al consumo di cibo “insieme”, l’introduzione nell’Istituto di alimenti comporta per gli alunni pericoli difficilmente gestibili e per la scuola stessa il rischio di incappare in forti sanzioni secondo le recenti normative alimentari.
Si dispone il divieto assoluto di introdurre dall’esterno alimenti a consumo collettivo, se non la merenda assegnata dai genitori, al fine di evitare spiacevoli conseguenze legate a casi di allergia.
Non è pertanto consentito festeggiare nella scuola compleanni e ricorrenze che comportino consumo da parte degli alunni di alimenti prodotti artigianalmente da genitori o esercenti attività
commerciali.
Oltre le problematiche legate alle probabili allergie, si rappresenta altresì, la necessità di evitare l’introduzione massiva di materiali dall’esterno, per i quali resta vigente la normativa anti-
covid.
 
Si ringrazia per la collaborazione.
 
 
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Francesca Cantarella
 
(Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell'art. 3,

comma 2 del Decreto Legislativo n. 39/1993)

Amministrazione Trasparente

Link utili

Torna su