Disposizioni sull'obbligatorietà dei vaccini (DL n. 73 del 07/06/2017)

 Con decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017 è stato disposto l'obbligo di vaccinazione per tutti i minori di età compresa tra i 0 ei 16 anni, contro le seguenti malattie:

 

  anti-poliomielitica   anti-meningococcica B
  anti-difterica   anti-meningococcica C
  anti-tetanica   anti-morbillo
  anti-epatite B   anti-rosolia
  anti-pertosse   anti-parotite
  • anti- Haemophilus influenzae tipo b
 
anti-varicella
 Questo vuol dire che dal prossimo anno scolastico, per tutti i bambini iscritti registrati essere documentati le avvenute vaccinazioni obbligatorie. Necessario negli anni dal 2001 al 2011 hanno l'obbligo di assolvere agli adempimenti documentali per l'anti-epatite B, l'anti-tetano, l'anti-poliomielite, l'anti-difterite, l'anti-pertosse, l'anti- Haemophilus influenzae tipo b, l'anti-morbillo, l'anti-rosolia e l'anti-parotite;
 
  • I Nati Dal 2012 al 2016 Hanno l'Obbligo di assolvere Agli adempimenti documentali per l'antiepatite B, l'anti-tetano, l'anti-poliomielite, l'anti-difterite, l'anti-pertosse, l'anti- Haemophilus influenzae tipo b, l'anti-morbillo, l'anti-rosolia, l'anti-parotite e l'anti-meningococco C;
  • i Nati Dal 2017 Hanno l'Obbligo di assolvere Agli adempimenti documentali per l'anti-epatite B, l'anti-tetano, l'anti-poliomielite, l'anti-difterite, l'anti-pertosse, l'anti- Haemophilus influenzae tipo b, l'anti-morbillo, l'anti-rosolia, l'anti-parotite, l'anti-meningococco C, l'antimeningococco B e l'anti-varicella.
 Solo in due casi, l'obbligo può essere omesso, ridotto o diverso:
se il bambino ha contratto naturalmente una o più malattie di cui all'elenco, dandone prova, però, tramite test diagnostico certificato dal pediatra che dimostri l'avvenuta immunizzazione o tramite copia della notifica di malattia rilasciata dalla ASL di appartenenza;
se accertati rischi accertati per il saluto del bambino derivanti dall'effettuazione di una o più specifiche vaccinazioni, certificati dal medico di medicina generale o dal medico sulla base di una documentazione idonea.
 Il decreto stabilito inoltre che l' obbligo di vaccinazione prescritto obbligo di accesso per l'iscrizione alla scuola dell'infanzia, mentre non obbligatorio obbligo di accesso per l'iscrizione alla scuola dell'obbligo (scuola primaria, secondaria di I e II grado) . Pertanto:
per la scuola dell'infanzia non è possibile l'iscrizione in assenza dell'idonea documentazione sulle vaccinazioni obbligatorie;
per la scuola primaria è possibile l'iscrizione, ferma restando l'obbligatorietà della documentazione sulle vaccinazioni obbligatorie.
Per il prossimo anno scolastico 2017-2018 , essendo già chiuse le iscrizioni, si adotteranno i seguenti termini:
 
entro il 10 settembre 2017 e
Entro il 31 ottobre 2017 per la Scuola primaria e la Scuola Secondaria I grado
si dovrà presentare:
documentazione attestante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie; ovvero
documentazione attestante l'esonero, l'omissione o il differenziale delle vaccinazioni, nei casi previsti;
ovvero
documentazione attestante la prenotazione per l'effettuazione della / e vaccinazione / i presso l'ASL competente (nei casi di vaccinazioni non ancora gestiti);
ovvero
auto-certificazione ai sensi del DPR n.445 / 2000 delle avvenute vaccinazioni obbligatorie (in tal caso la documentazione comprovante l'efficacia delle vaccinazioni obbligatorie deve essere prevista entro il 10 marzo 2018 per tutti gli ordini di scuola ).
È opportuna l'osservanza di quanto disposto dal decreto legge 73/2017. La mancata osservanza dell'obbligo vaccinale viene, infatti, un procedimento che può portare all'irrogazione di una sanzione pecuniaria amministrativa.
f.to
il dirigente scolastico

Amministrazione Trasparente

Link utili

Torna su